Presentazione

Chiudi Allergologia

Chiudi Agopuntura

Chiudi Medicina Estetica

Chiudi Convenzioni

Visite

 28085 visitatori

 1 visitatore online

Allergologia - Principali Test Allergologici

PRINCIPALI  TEST ALLERGOLOGICI 

SKIN PRICK TEST
Lo Skin Prick Test consiste nell’applicare una goccia di estratto allergenico sulla cute dell’avambraccio facendola penetrare negli strati superficiali della pelle tramite la punta di una minuscola lancetta sterile.

PRICK BY PRICK
Per le allergie alimentari talvolta può essere utile eseguire i test cutanei anche con alcuni alimenti freschi, utilizzando la metodica del prick by prick (si inserisce prima la lancetta nell’alimento da testare e poi si procede con la normale tecnica dello skin prick test). 

PATCH  TEST
Il Patch Test viene invece utilizzato nella diagnosi delle dermatiti allergiche da contatto e talora può essere d'aiuto nella diagnostica delle allergie a farmaci e della dermatite atopica. Il patch test viene generalmente eseguito per una serie preordinata di 35 sostanze (apteni), quelle più comunemente responsabili di dermatiti allergiche da contatto (Serie SIDAPA e Serie GIRDCA), da applicare sulla cute del dorso con dei cerotti. Oltre agli apteni di queste due serie è possibile testare molte altre sostanze che vengono scelte in base alla storia clinica ed all'eventuale esposizione. I risultati del patch test compaiono dopo 48 ore e spesso anche oltre i due giorni. Se dopo 72 ore si è formata una lesione arrossata, edematosa e pruriginosa, eventualmente con delle piccole vescicole, il risultato è positivo. Il patch test non viene applicato durante l’estate, in quanto l’eccessiva sudorazione pregiudicherebbe non solo la tenuta stessa dei cerotti ma anche l’attendibilità dei risultati. Ulteriori controindicazioni sono la presenza di lesioni cutanee nella zona del test e le terapie in atto con antiistaminici e soprattutto cortisonici. 

TEST DI ELIMINAZIONE 
Sono utilizzati soprattutto nelle allergie e nelle intolleranze alimentari.
Le diete di eliminazione oligoallergeniche sono costituite da alimenti che raramente danno luogo a sensibilizzazione di tipo allergico. I pazienti seguono queste diete nei casi in cui si sospetti un’allergia alimentare, ma non sia possibile identificare con precisione il singolo allergene.
Le diete oligoallergeniche possono essere mirate (se si eliminano gli alimenti maggiormente sospettati), o elementari (se non c’è un sospetto ben preciso). Le diete oligoallergiche vanno seguite per un periodo di tempo relativamente breve (2-3 settimane) e sotto stretto controllo dello specialista allergologo che provvederà ad eventuali modifiche e/o alla successiva reintroduzione (test di provocazione/tolleranza).  I test di eliminazione, sempre sotto stretto controllo dello specialista allergologo, possono essere utili anche nei casi di sospetta allergia ad additivi alimentari (dieta senza additivi), nel caso di sospetta allergia a farmaci (sospendendo l’utilizzo del medicinale) e nel caso di allergie respiratorie (allontanandosi dal posto di lavoro, dal contatto con animali domestici. Nel test di provocazione viene utilizzato il contatto diretto tra gli allergeni e le mucose del soggetto per scatenare una reazione controllata e poterne quindi valutare la sensibilità.
 Test di provocazione/tolleranza vengono anche utilizzati nella diagnostica dell’allergia ad alimenti e ad additivi alimentari e delle reazioni avverse a farmaci.

TEST IN VITRO
Gli esami di laboratorio più frequentemente impiegati nella diagnostica allergologica sono il PRIST ed il RAST.
Un riscontro di valori normali non esclude la diagnosi di allergia. Le IgE totali, inoltre, aumentano in altre condizioni patologiche (come le parassitosi intestinali) e fisiologiche (come nei fumatori).
Oggi, pertanto, si ritiene che la determinazione delle IgE totali rivesta scarso significato clinico nelle allergopatie, mentre molto più utile risulta la ricerca delle IgE specifiche (RAST).
Il RAST viene utilizzato anche in situazioni particolari come nel caso di assunzione di antistaminici da parte del paziente o di lesioni cutanee alle braccia che impediscano l’esecuzione dello skin prick test e come ulteriore approfondimento nel caso di prove cutanee negative in presenza di una storia clinica suggestiva di allergia o nel caso di scarsa correlazione tra la storia clinica e le positività cutanee, soprattutto in previsione di un’eventuale immunoterapia specifica. Infine può essere usato nei casi in cui è utile un'ulteriore conferma ai test cutanei (veleno di imenotteri, penicilline, lattice, ecc.).

LA FUNZIONALITA’ RESPIRATORIA
La spirometria è un esame semplice e non invasivo, fondamentale per la diagnosi ed il monitoraggio di molte patologie  dell'apparato respiratorio ; viene eseguita con uno strumento chiamato "spirometro" che consiste in un misuratore del flusso o del volume di aria mobilizzata, collegato ad un computer che trasforma il segnale in valori numerici ed in immagini grafiche.
Il computer calcola i valori spirometrici teorici previsti per il paziente in base ad età, sesso, razza ed altezza e li compara con quelli rilevati. Grazie all’introduzione dei più moderni spirometri portatili è possibile effettuare l’esame in Ambulatorio e al domicilio del paziente impossibilitato a spostarsi fornendo una misurazione obiettiva della funzione polmonare, utile per la diagnosi, il trattamento e la prognosi.

Quando è necessario sottoporsi alla Spirometria
 
- Valutazione di segni e sintomi polmonari
- Misura della alterazioni funzionali conseguenti a malattie
- Screening di pazienti a rischio
- Valutazione preoperatoria
- Valutazione prognostica
- Valutazione funzionale per attività sportiva
- Controllo degli effetti della terapia
- Valutazione della evoluzione del danno funzionale
- Monitoraggio di soggetti a rischio per esposizione occupazionale
- Per la preparazione di programmi riabilitativi
- Per valutazioni medico-legali




Certificazioni
"Iscritta nell'elenco del medici certificatori INPS di Catania e provincia per il rilascio di certificazioni di invalidità"

Allergologia
Allergologia.jpg
Agopuntura
agopuntura.jpg
Medicina Estetica
medestetic.jpg

Citazione del momento :  

Non si può sciogliere un nodo tirando con forza. Nello stesso tempo una situazione complessa si risolve solo penetrandovi con dolcezza. 

   Tratto da I Ching

^ Torna in alto ^